Le quote rosa…..

LE QUOTE ROSA?   LE ABBIAMO GIA’!

 

“Mala tempora currunt”. La crisi economica (sempre lei) rimbalza in politica, e questa rinnova i propri nomi per trovare una soluzione. E’ il turno di un giovane rampante (il bel Matteo), che pianifica a breve riforme mai viste. Vedremo. Sta di fatto che le “quote rosa” non prendono il largo nella legge elettorale. Se ne fa un gran parlare, ancora oggi; ma se esiste una normativa che richiama alla parità, evidentemente quest’ultima non esiste. Per un motivo o un altro, c’è chi sta di qua (i maschietti) e coloro che sono di là (le donne, appunto), in differenti comparti di diritto. Tra l’altro, già il termine “quote rosa” ci piace poco, sottintendendo una massa numerica e non dei volti che nascondono ambizioni, desideri, passioni, volontà e altro.

Schermata 2014-03-17 a 17.30.13

E’ in pieno svolgimento il nostro corso di Fotografia, quello organizzato da Foto Ottica Marchi “Educational”, e lì non c’è stato bisogno di richiamare ad appello quote o masse. Eravamo, e siamo, in tanti: donne e uomini, tutti mossi dalla passione per la fotografia.

gruppo

 

 

La riprova l’abbiamo avuta anche giovedì scorso, il 13 Marzo per intenderci. Presso la sede del CAI si è tenuto un incontro dal tema: “Fotografia, tra storia, linguaggio, comportamento; piccolo viaggio attraverso l’immagine, per quanto questa abbia influenzato vite e pensieri”. A tenerlo era Mosè Norberto Franchi, uno delle nostre parti, che ama questi luoghi, e che quindi ha accettato l’invito con entusiasmo.DSC_9517

  Noi lo ringraziamo, perché crediamo abbia tenuto la serata senza mai mollare la tensione, con passione potremmo dire.

 

Come lui dice, comunque, le cose si fanno in due: anche gli eventi; se dall’altra parte non c’è attenzione e sensibilità, a poco vale la preparazione. E Mosè (lo chiamo così, è un amico) all’inizio del suo intervento ha detto: “Ho bisogno di una ragazza, c’è una volontaria?”. Di fronte a lui di donne ce n’erano tante, che (diciamolo) hanno aggiunto valore al corso e all’evento, senza fermarsi nel dimostrare unicamente una parità. E qui sta il punto: noi, di Foto Ottica Marchi “Marketing”, il mondo femminile lo abbiamo già e ci supera in terreni dove, forse, un giorno lo raggiungeremo.

DSC_8690

Ecco la logica vera che dovrebbe appartenere alle “quote”: rappresentare un modello integrato e funzionante, verso il quale dirigersi e confrontarsi. A questo punto, sta a noi “maschietti” fare autocritica, soprattutto in ambito fotografico: Cosa imparare? Cosa prendere? Cosa restituire? Lo scopriremo nel tempo, con i corsi, ma anche in una frequentazione quotidiana della fotografia; questo nella convinzione che almeno (per fortuna) da noi le quote rosa ci sono già.

E ancora giovedì 20 marzo, sempre alle ore 21.00 presso la sede CAI di Porretta, si terrà il secondo incontro previsto nel Corso di Fotografia ed Educazione all’Immagine 2014, che tratterà l’argomento ” Tempo da Fotografia” – le condizioni meteo del nostro appennino -, a cura del dott. Stefano Marani, docente di meteorologia presso l’Istituto Tecnico Areonautico di Forlì. Ovviamente l’ingresso è gratuito e aperto a tutti.

Microsoft Word - cai corso fotografia[1].docx

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Luciano Marchi